SALA ANTICHITA’ IN PIETRA XVII - XVIII sec.

La sala 4 contiene alcuni elementi dell'edilizia galatinese tra Cinque e Settecento. In particolare si richiama l'attenzione sui doccioni in pietra leccese, elementi non solo decorativi ma anzi destinati alla precisa funzione di convogliare l'acqua di gronda, elementi trasformati dalle abili mani degli scalpellini in figure animalesche o in volti antropomorfi destinati se non ad incutere timore certo a tenere a distanza l'osservatore.
Ancor più visibili nella città reale, sono gli stemmi araldici, o armi gentilizie che di solito ornano l'arco di ingresso principale dei palazzi più o meno mobili gli esemplari di questa sala, non attribuito, testimonia un diffuso vezzo cinquecentesco (e poi a seguire nei secoli) di dare il proprio nome al palazzo, un nome desumibile o dalla notorietà della figura oppure dalla coincidenza tra nome della figura e nome della famiglia.
 

Museo Pietro Cavoti - Sala antichita


FONDO PERGAMENE